Attività polizia municipale di Crispiano

Print Friendly, PDF & Email

L’assessore Giampiero Ricci, da un anno titolare della delega dell’Assessorato alla Polizia Municipale, ha tracciato un bilancio dell’attività intensa svolta dal corpo di polizia comunale, secondo un nuovo indirizzo voluto dallo stesso Ricci.
“La stagione trascorsa – egli dice – ha visto l’amministrazione impegnata in un fitto calendario di manifestazioni programmate sul territorio (poco meno di 100 serate complessive offerte al pubblico e patrocinate dall’ente), pertanto appare opportuno fare un bilancio dell’attività posta in essere dal Servizio di Polizia Municipale.Le più importanti di queste (per complessive 26 serate), sono state seguite dai nostri “Vigili Urbani” che hanno consentito l’ordinato svolgimento delle stesse, grazie anche alla civile collaborazione degli organizzatori. Già questo consente di esprimere viva soddisfazione per l’attività svolta”.
“Ma l’attività dei pochi operatori appartenenti al Comando – prosegue Ricci – che è opportuno ricordarlo sono circa la metà di quanto previsto nella dotazione organica del servizio, si è soffermata su molti altri aspetti della vita cittadina, sicuramente poco visibile ai meno attenti. Numerosi sono stati i controlli in materia di commercio, soprattutto puntando l’attenzione su quello che su aree pubbliche (mercati, fiere, attività commerciale itinerante). I controlli quasi giornalieri hanno di fatto eliminato completamente ogni significativa attività abusiva. Le poche sanzioni comminate hanno riguardato casi estremi, ma l’attività complessiva ha prodotto risultati eccellenti, soprattutto non è stata tollerata la presenza di “ambulanti” che si trasformano in soggetti “stanziali”, nessuna attività commerciale su area pubblica ha assunto i connotati presenti in altri territori, quali l’occupazione di aree in forma protratta e continua nel tempo. Tutti i locali di somministrazione hanno richiesto, ed ove possibile ottenuto, le autorizzazioni all’occupazione stagionale delle aree esterne adiacenti le attività. Lo stesso dicasi per l’occupazione di aree pubbliche con cantieri stradali o impalcature per rifacimenti di facciate. I controlli in tal senso sono stati severi e ciò ha consentito anche di realizzare un cospicuo gettito per le casse dell’ente”.
“Molto alta – ha aggiunto l’Assessore – è stata l’attenzione del Comando in materia di Codice della Strada, sono stati posti in essere controlli sull’uso del casco (fiore all’occhiello del nostro paese, dove l’attività delle forze dell’ordine, unite ad un alto senso civico, hanno portato all’eccellente risultato di un utilizzo di tale sistema di sicurezza molto vicino al 100% da parte dei conducenti di motocicli e ciclomotori). Pochi gli incidenti rilevati e tutti con esiti risolvibili sugli infortunati. Si tratta indiscutibilmente del risultato più importante raggiunto con l’attività di prevenzione e repressione, atteso che la finalità di questi interventi mira a preservare il bene supremo, la vita dei cittadini, attività peraltro sollecitata in modo costante dal Prefetto di Taranto, attentissimo a tale problematica. Sempre in materia di Codice della Strada, il Comando è stato attivamente impegnato nel controllo dell’uso delle cinture di sicurezza e della velocità dei veicoli. In tal senso, tra fine luglio ed il mese di agosto sono stati organizzati numerosi presidi serali/notturni con l’utilizzo di 2 pattuglie automontate presso la Villa Falcone, con controlli e sequestri di motocicli e ciclomotori. Nelle ore notturne del sabato si sono svolti, con il coordinamento della Polizia di Stato, controlli mirati della velocità per contrastare le cosiddette «stragi del sabato notte»”.
Dopo aver precisato che le risorse derivanti dalle sanzioni al Codice della Strada, come previsto per Legge, saranno in gran parte destinate al miglioramento della circolazione e che in tal senso sono già stati realizzati alcuni attraversamenti pedonali rialzati, Ricci ha detto che “anche l’attività nel campo edilizio è stata costante su espressa richiesta dello scrivente, che in tal senso assicura piena disponibilità ad incrementare i controlli di tale natura, sebbene il fenomeno dell’abusivismo edilizio, come assicura il responsabile del Comando, non appare particolarmente diffuso sul territorio. Costante è stata l’attenzione per limitare la rumorosità nelle ore del riposo, fenomeno particolarmente sentito dai cittadini che hanno avuto modo di apprezzare la celerità con cui gli interventi sono stati posti in essere quando richiesti”.
“Va infine sottolineato – ha concluso l’assessore Ricci – come sia particolarmente delicata la situazione economica dell’ente, che non consente di disporre delle risorse necessarie per offrire un servizio più esteso nel tempo, comunque chi scrive può affermare che è stato offerto il miglior servizio possibile con le ridotte risorse economiche e di personale a disposizione, servizio sempre migliorabile anche ponendo attenzione ai suggerimenti dei cittadini e delle forze di opposizione presenti in Consiglio Comunale, le cui richieste in materia, soprattutto relative alla circolazione stradale, si sono state recepite perché ritenute utili e costruttive. Agli operatori di Polizia Municipale si esprime apprezzamento per il lavoro svolto, come anche il Consiglio Comunale ha avuto modo di sottolineare in una recente seduta”.

Crispiano, 29 settembre 2010
L’Addetto Stampa del Comune di Crispiano

Fonte: Michele Annese

Share and Enjoy !

0Shares
0 0