cultura : FINANZIAMENTI EUROPEI: LA CULTURA DI CRISPIANO VOLA IN AMERICA.

Print Friendly, PDF & Email

Continua la pianificazione seria e minuziosa dell’Assessorato alla Cultura del Comune di Crispiano. In data 25 settembre 2015, è stato presentato il quinto progetto presso la Comunità Europea ed è sicuramente motivo d’orgoglio per l’Assessore Delfino, il Sindaco Ippolito e l’intera maggioranza. Questa volta lo scopo dell’iniziativa è ambizioso ed è stato presentato nella misura europea EAC/A04 in collaborazione con l’Istututo Don Tonino Bello e il Consorzio delle 100 Masserie, coinvolti direttamente dalla maggioranza Ippolito, con un incontro tra le parti rappresentate, dall’avv. Luigi Izzinosa, responsabile provincia di Taranto dell’Istituto Don Tonino Bello, il Presidente del Consorzio le 100 Masserie Michele Caroli e l’Assessore al ramo Delfino. Il Progetto ha vari obiettivi come, promuovere la cooperazione e gli scambi nel settore della gioventù di diverse regioni del Mondo, migliorare la qualità del mercato del lavoro, promuovere lo sviluppo e la valutazione e il lancio di sistemi e programmi di mobilità mondiale. Altresì importanti sono le finalità del Progetto, come, promuovere l’inclusione e l’occupabilità dei giovani dai 18 ai 35 anni, internazionalizzare il lavoro e aprirlo alla cooperazione internazionale, professionalizzare gli animatori giovani, promuovere il sistema imprenditoriale culturale, turistico e agricolo, promuovere la vendita delle bellezze e dei prodotti territoriali e rendere realtà le giovani idee imprenditoriali. E’ volontà della maggioranza Ippolito guardare verso l’America senza trascurare altre regioni in via di sviluppo presenti nel Mondo, infatti, Partner del Progetto sono la Camera di Commercio Italiana di Philadelphia e la Fondazione Kristine della Romania. Entusiasta il Sindaco Ippolito per l’apertura dei confini oltre ogni pensiero, così come risulta soddisfatto il giovane assessore Delfino, sempre più convinto che il 2016 sarà l’anno della svolta per Crispiano, che per troppi anni è rimasta chiusa nelle proprie mura soffocanti. L’Assessore Giuseppe Delfino, per concludere, sottolinea che in attesa che il progetto venga finanziato, i giovani si dovranno far trovare pronti per l’importante opportunità e per questo all’interno della Biblioteca C. Natale verranno organizzati nuovi corsi abilitanti per formare i giovani presenti sul territorio.

Fonte: COMUNICAZIONE DELL’ASSESSORATO ALLA CULTURA

Share and Enjoy !

0Shares
0 0 0