Comunicato Stampa Progetto “Cittadini protagonisti del monitoraggio ambientale”

Print Friendly, PDF & Email

Il Gruppo Speleo Statte, un’Associazione senza fini di lucro iscritto alla Società Speleologica Italiana e alla Federazione Speleologica Pugliese, presente da oltre trenta anni sul territorio, ha avviato un progetto, della durata di 12 mesi, che interesserà i Comuni di Statte, Crispiano e Massafra e mira alla sensibilizzazione della cittadinanza, anche attraverso le associazioni e gli alunni delle scuole del territorio, relativamente al tema dei rifiuti urbani. La realizzazione di queste attività è possibile grazie ad un cofinanziamento messo a disposizione dall’ Assessorato all’Ecologia della Regione Puglia – Dipartimento Mobilità, Qualità Urbana, Opere Pubbliche, Ecologia e Paesaggio-Sezione Ciclo Rifiuti e Bonifiche per il progetto in oggetto. In questi anni di impegno nel campo dell’educazione ambientale ci siamo resi conto di quanto sia necessario sensibilizzare molti cittadini sul tema della raccolta differenziata e della necessità di smaltire correttamente i rifiuti. Inoltre non si può ancora fare a meno di cercare una soluzione per tutti quei rifiuti che ancora troviamo sparsi per le campagne, magari durante il tentativo di una passeggiata salutare. Il gruppo di lavoro del progetto “Cittadini protagonisti del monitoraggio ambientale”, del Gruppo Speleo Statte, ha così pensato di operare su due fronti. Da un lato si propone di sensibilizzare i cittadini, direttamente o attraverso le associazioni e le scuole, al rispetto dell’ambiente e alla possibilità di riappropriarsi di alcune zone degradate a causa dell’abbandono incontrollato di rifiuti. Questa azione prevede incontri teorici informativi a cura degli operatori del GSS e successivamente ilazioni di monitoraggio del territorio; il gruppo di lavoro coadiuverà gli aderenti al progetto al monitoraggio e alla rilevazione dei dati essenziali per la redazione di database (attraverso l’ausilio di GPS, palmari e pc) nel quale si mapperanno le zone usate (purtroppo) come deposito incontrollato e incivile di rifiuti. Il progetto diventa così una esperienza di citizen science: tutta la cittadinanza potrà partecipare alle realizzazione di questo database contenente le info della distribuzione di rifiuti abbandonati sul territorio. Oltre ad essere realizzato un database informatico contenente tutte le informazioni raccolte, esso sarà condiviso in rete (open data). Inoltre saranno organizzate giornate di pulizia di zone comunali nella quale sono presenti rifiuti. Dall’altro lato ci si focalizza sulla frazione organica dei rifuti, attraverso la promozione della raccolta differenziata del rifiuto organico e la pratica del compostaggio domestico, cioè la tecnica che utilizza la compostiera per trasformare i rifiuti organici e gli scarti verdi in ammendante naturale. Dopo incontri teorici sarà fornita alle scuole interessate una compostiera domestica e avviato il compostaggio “scolastico”. Il compostaggio è il punto di partenza per affrontare il tema dei rifiuti, è un’occasione per “dimostrare” agli studenti che la natura non produce rifiuti, ma solo nuovi nutrienti per il ciclo della vita. Siamo convinti che la partecipazione attiva e volontaria dei cittadini nella ricerca e nello sviluppo di politiche ambientali abbia un ruolo sempre più determinante. I cittadini infatti esprimono crescente interesse e preoccupazione per l’impatto umano sull’ambiente che necessariamente comporta la perdita di biodiversità ed il peggioramento della qualità della vita. Di grande interesse è quindi la partecipazione attiva dei cittadini e delle associazioni presenti sul territorio a supporto della cosiddetta “citizen science”. Riteniamo che la sensibilizzazione ai temi dell’ educazione ambientale e dello sviluppo sostenibile, attraverso la formazione e l’informazione, promuove nella popolazione il senso di appartenenza e responsabilità verso il proprio territorio, in quanto la consapevolezza ed il consenso dei cittadini èindispensabile nella tutela dell’ambiente, la cui conservazione passa attraverso comportamenti quotidiani che sono il frutto di uno stile di vita acquisito con le conoscenze. Al fine di illustrare il progetto alle istituzioni, alle associazioni dei tre Comuni interessati e ai cittadini, il 24 Luglio 2020 alle ore 18.00 si terrà a Statte un incontro illustrativo del progetto presso il salone dell’Ex asilo delle Suore ( Via Bengasi angolo via Asmara) . L’incontro sarà tenuto anche a Crispiano il 29 Luglio alle ore 18.00 presso la sala consiliare del Comune di Crispiano. Siamo fiduciosi che la popolazione, molto attenta alle tematiche ambientali ed al territorio che ci circonda, possa partecipare attivamente e collaborare per tenere pulite le nostre città.

F.to Presidente Gruppo Speleo Statte Ing. Giacinto Cosimo Gentile

GRUPPO SPELEO STATTE SEDE: Corso Vittorio Emanuele, 263 – 74010 Statte (TA) e-mail: gruppospeleostatte@gmail.com

Share and Enjoy !

0Shares
0 0 0