A PROPOSITO DI TARI 2017

Print Friendly, PDF & Email

Purtroppo ricade sui cittadini di Crispiano l’incompetenza di questi Amministratori che anche su materie delicatissime come il pagamento delle tasse continuano a generare caos. Sulla Tari 2017 nel mese di dicembre 2016 la Giunta ha deliberato che i contribuenti devono versare l’acconto del 70% (in tre rate bimestrali) ed entro il 28 febbraio 2017 (prima rata) hanno la facoltà di poter versare l’intera somma. Ma ecco che la settimana scorsa la stessa Giunta approva un’altra Delibera per la quale il contribuente può versare l’intero stesso acconto entro il 30 giugno 2017 (terza rata). Qual è la data giusta? Boh!!! Anche perché la seconda Delibera, non dice nulla della precedente e non procede ad annullarla. Ma questi signori hanno capito che stanno amministrando un paese e non il circolo delle comari? Non hanno capito che la gente ha difficoltà a pagare le tasse e che su questo argomento non ci si può permettere di dare notizie confuse? Ma quando inizieranno a prendere sul serio il loro ruolo di amministratori? Una cosa è certa: Crispiano non si merita tutto questo. Con lettera formale il capogruppo Anna Sgobbio ha segnalato tale incresciosa situazione all’attenzione del Sindaco e del Revisore dei conti.

Fonte: Paese Futuro