notizie : ANNO 2016: TANTI I SUCCESSI TRA LAVORI PUBBLICI E URBANISTICA, NONOSTANTE I VELENI.

Print Friendly, PDF & Email

L’anno 2016 è appena trascorso ed è giusto tracciare un bilancio, di ordine politico – amministrativo, delle cose fatte nell’ambito delle deleghe conferite dal Sindaco. In qualità di Assessore all’Urbanistica e Lavori Pubblici, con viva soddisfazione e legittimo orgoglio, sento di poter dire che quello appena concluso è stato un anno molto positivo, in continuità con gli anni precedenti, con significativi risultati che sono stati conseguiti ed altri che sono avviati a buon fine. Questi successi sono il frutto di impegno, determinazione, coraggio e rottura degli schemi nei quali in passato era ingessata la parte gestionale dell’Ufficio, tanto che, come d’incanto, dopo decenni di inerzia e vane attese sono state finalmente realizzate una serie di opere pubbliche rimaste per anni incompiute: campo sportivo, biblioteca, cinema teatro, scuola Cacace, solo per fare qualche esempio. Ci chiediamo, queste opere negli anni scorsi sono rimaste ferme solo per incapacità e/o inerzia politico-amministrativa ? C’è stata sì una grave responsabilità politica delle amministrazioni precedenti, non solo di sinistra, ma non è estranea una altrettanto grave responsabilità gestionale che oggi, in forte discontinuità rispetto al passato, è attiva e propositiva. Il cambio di passo impresso dal nuovo Assessore della Giunta IPPOLITO ha di sicuro dato la scossa ad un Ufficio ed un apparato dove se le unità addette sono rimaste sempre quelle di prima, per dare più sostegno all’Ufficio è stato espressamente previsto nel Piano del Fabbisogno e dunque nel Documento Unico di Programmazione, un contratto di collaborazione con un tecnico che possa coadiuvare l’attività dell’Ufficio e colmare così le carenze di risorse professionali interne che comunque continuano ad assicurare un grande apporto. Ma c’è stato di più. In questo 2016 l’ex responsabile dell’Ufficio Tecnico si è reso ancora protagonista di esposti ai Vigili del Fuoco, alla Prefettura e Regione Puglia sulle scuole di Crispiano non ancora a norma in tema di sicurezza e su altre strutture e finanziamenti acquisiti da questa Amministrazione. Per la verità la cosa non è nuova, l’ingegnere sta ripetendo quanto già fatto nel lontano dicembre del 2010, allorquando con una sua segnalazione ai Vigili del Fuoco ha portato a successivi controlli con conseguenti procedimenti penali avviati (uno anche a suo carico !) e alla successiva chiusura del campo sportivo, della biblioteca e del cinema teatro. Supereremo di slancio anche questo remare contro che dura da anni, e grazie ad una oculata programmazione politico-amministrativa, nel rispetto della legalità e delle procedure adottate, quando arriveranno i controlli si evidenzierà che tutte le scuole di Crispiano – anche la Giovanni XXIII con annessa palestra e la Severi – nei primi mesi del 2017 saranno state messe a norma ! Iniziamo dai risultati più recenti, facendo parlare come di consueto, i fatti: 1) Cinema Teatro Il 19 dicembre 2016 la Commissione Comunale di Vigilanza sui Locali di Pubblico Spettacolo ha espresso parere favorevole in ordine ai lavori effettuati di messa a norma, scrivendo così la parola fine al lungo iter che ha portato anche questa importante struttura comunale nell’orbita della sicurezza degli edifici pubblici, un principio cui questa Amministrazione ha assolto con successo sin dal suo insediamento. Per arrivare a questo risultato sono state investite non poche risorse comunali (€ 92.000), e sono stati finalmente impiegati i finanziamenti statali e regionali (anni 2006 e 2007) rimasti inutilizzati per ben sei anni e mezzo che erano sul punto di essere revocati. Sei anni e mezzo – dalla determina n. 177 di progettazione esecutiva dei lavori datata 11.12.2006 – fatti di silenzi, inerzia ed omissioni, nei quali sta tutto il disamore e la non attenzione della precedente Amministrazione per la cultura, per le associazioni culturali e di spettacolo che non hanno potuto dar vita ad alcuna manifestazione per la carenza di luoghi sicuri e certificati. Invece questa giovane Amministrazione ci ha dato dentro ed ha centrato l’obiettivo, zittendo tutti, soprattutto quanti, di fronte alla propria incapacità di mettere in sicurezza il cinema teatro, ha preferito spostare il tiro altrove e scaricando tutta la colpa su un esposto che era riferito a tutt’altro (finanziamenti presi da alcune società sportive, pare in assenza dei presupposti previsti, per i quali alcuni ex amministratori sono stati rinviati a giudizio). 2) Scuola dell’Infanzia “Cacace” Anche la Scuola dell’Infanzia “Cacace” é rientrata fra gli edifici scolastici in sicurezza. In data 27 settembre 2016 l’impresa esecutrice affidataria dei lavori ha comunicato la conclusione dei lavori di adeguamento alle norme di prevenzione incendi, per i quali sono stati stanziati € 160.000 di risorse comunali, giusta D.G.C. n. 112 del 07.05.2015. I lavori hanno interessato i tre livelli della struttura ed in particolare l’impianto idrico antincendio, le uscite di emergenza, l’installazione di allarme manuale di incendio, l’illuminazione di emergenza ed altro. Il responsabile dell’Area Tecnica del Comune, già dallo scorso mese di ottobre, si è attivato ai fini del rilascio del certificato di conformità antincendio (ex C.P.I.) per il quale sarà necessario produrre la SCIA antincendio ed ha incaricato al riguardo un tecnico che attesterà la conformità delle opere eseguite al progetto approvato dal Comando prov.le dei Vigili del Fuoco. 3) Piazza Unità d’Italia Il 22 dicembre 2015 si sono conclusi i lavori di realizzazione di piazza Unità d’Italia, un intervento urbanistico che ha dato un assetto fortemente migliorativo a tutta l’area prospicente le gravine del vallone. Costo dell’opera € 140.000, di cui € 115.359 con fondi regionali ed € 24.640 con fondi di bilancio comunale. In data 3 marzo 2016 sono stati predisposti gli atti finali da parte dell’impresa esecutrice dei lavori, con la produzione del certificato di regolare esecuzione dei lavori e annesso collaudo. 4) Recupero, restauro e riqualificazione grotte del vallone In data 3 ottobre 2016 è stato sottoscritto il contratto d’appalto per la progettazione esecutiva e per l’esecuzione dei lavori di “recupero, restauro e riqualificazione dell’area gravina del vallone”, un contratto che supera l’importo di 760.000 euro e che si propone di qualificare ulteriormente il patrimonio territoriale crispianese i cui lavori hanno avuto formale inizio in data 20 dicembre u.s. Sarà così messa in sicurezza e potenziata la fruizione di un’area che supera 11.000 mq. attraverso percorsi benessere, percorsi natura, percorsi storico – culturali, interventi conservativi consolidanti, la sistemazione a verde con impianto di illuminazione, videosorveglianza ed illuminazione scenografica, un intervento destinato a far riscoprire a tutta la comunità il senso ed i valori dell’appartenenza di una zona che rimane il cuore pulsante di Crispiano e colmare il vuoto urbanistico esistente. 5) Ampliamento, adeguamento e messa a norma del cimitero Un progetto che prevede la lottizzazione delle aree comunali esistenti, la sistemazione ed asfalto delle strade interne, un’adeguata illuminazione, la realizzazione di un campo di inumazione, la previsione di un campo per gli animali d’affezione e, soprattutto, la previsione di migliaia di loculi e cappelle a prezzi accessibili a tutti e senza particolari oneri. Con D.G.C. n. 195 del 15.11.2016 è stato approvato uno studio di fattibilità che potrà essere finanziato con ricerca di potenziali investitori e capitali privati mediante attivazione di procedure di cui all’art. 183 del D. Lgs. 50/2013 (finanza di progetto), iniziativa che con D.G.C. n. 204 del 7.12.2016 è stata inserita nel Piano Triennale delle opere pubbliche nel triennio 2016/2018. 6) Riavvio delle procedure del PUG Con nota avente prot. n. 20194 datata 15 dicembre 2016 avente ad oggetto: trasmissione atto di indirizzo redazione Piano Urbanistico Generale – Crispiano, l’Assessore all’Urbanistica e Lavori Pubblici ha trasmesso all’attenzione del Sindaco Egidio IPPOLITO specifico atto di indirizzo del redigendo Piano Urbanistico Generale, previsto dalla L.R. 20/2001 e dal D.R.A.G. (Documento Regionale di Assetto Generale), conseguentemente a quanto espressamente sollecitato dal Responsabile dell’Area Tecnica del Comune di Crispiano Arch. Osvaldo DIGIACOMO con propria relazione prot. n. 20168. Un documento di elevata importanza strategica ai fini del riavvio delle procedure anzidette e per ridefinire una visione di assetto urbanistico della città di Crispiano che sarà discussa al primo consiglio comunale utile. Un documento che parte con i buoni auspici, come dimostra il contributo economico per la redazione del P.U.G. che Crispiano ha ricevuto dalla Regione Puglia con DGR n. 1633 del 26.10.2016 pari ad € 16.800, a seguito di specifica richiesta avanzata con nota prot. n. 5016/2016 del 22.03.2016 a firma congiunta del Sindaco e dell’Assessore al ramo. 7) Finanziamenti intercettati: portati a Crispiano ben due finanziamenti regionali per un importo pari a € 5.390.000,00. E’ motivo di grande soddisfazione che, in tema di Lavori Pubblici, due progetti che questa Amministrazione Comunale aveva candidato a finanziamento presso la Regione Puglia sono andati a buon fine, per un importo complessivo di particolare rilievo pari a ben € 5.390.000,00, risorse che arriveranno così a Crispiano. a) Progetto di messa a norma della palestra Scuola Primaria Pasquale Mancini di importo pari a € 309.000. Fra i Comuni in graduatoria che si sono attivati e presentato un progetto ai fini della riqualificazione strutturale e messa in sicurezza, nell’ambito dei fondi CIPE, figura il Comune di Crispiano, che in questo modo si è vista finanziare il progetto di messa a norma della palestra della Scuola Primaria Pasquale Mancini. In questa maniera Crispiano, oltre alla palestra della Giovanni XXIII dove i lavori procedono spediti, potrà giovarsi di una seconda palestra anche questa conforme alle prescrizioni sulla sicurezza. Con soddisfazione, ad oltre tre anni dal nostro insediamento, in materia di Lavori Pubblici questa Amministrazione “Per cambiare Crispiano” guidata dal Sindaco Egidio IPPOLITO, sta centrando gli obiettivi prefissati proiettando Crispiano in una ristretta elìte di eccellenza nell’edilizia scolastica in particolare, con grandi ricadute positive sui cittadini e su un territorio che assurge a livelli di qualità sempre più alti. b) Progetto di mitigazione del rischio idrogeologico del territorio comunale di importo pari ad € 5.000.000,00. La Giunta Regionale ha stanziato 80 milioni di euro per interventi strutturali di prevenzione e mitigazione del rischio idraulico contro il dissesto idrogeologico. Sono stati ammessi al finanziamento 19 comuni fra i quali Crispiano con un finanziamento di € 5.000.000,00, grazie ad un’attenzione costante sul rischio idrogeologico, vedasi la D.G.C. n. 73 del 02.04.2015, la Determina Dirigenziale n. 488 del 14.04.2015 e la D.G.C. n. 202 del 30.07.2015, atti dai quali si rileva che il territorio di Crispiano è soggetto a rischio idrogeologico per l’insistenza di numerosi canali e gravine e per preservare il territorio dall’erosione e dalle inondazioni. Dunque, alla luce di questi successi nel settore dei lavori pubblici e dell’urbanistica, è davvero grande la soddisfazione per i risultati che sono sotto gli occhi di tutti e per quelli la cui conclusione è prevista nei primissimi mesi del 2017, come anticipato, Scuola Giovanni XXIII compresa di palestra e Scuola Severi. Successi fondati sui fatti che danno lustro ad un’Amministrazione Comunale che sta mantenendo le promesse e gli impegni con i cittadini, in tutti settori in uno spirito unitario e di vera squadra che si stringe intorno al Sindaco Egidio IPPOLITO, nonostante i soliti veleni. Assessorato all’Urbanistica e Lavori Pubblici (Michelangelo SERIO)

Fonte: Assessore Michelangelo SERIO