DUE FINANZIAMENTI REGIONALI ARRIVANO A CRISPIANO

Print Friendly, PDF & Email

E’ motivo di grande soddisfazione informare i nostri concittadini che, in tema di Lavori Pubblici, due progetti che questa Amministrazione Comunale aveva candidato a finanziamento presso la Regione Puglia sono andati a buon fine, per un importo complessivo di particolare rilievo pari a ben € 5.390.000,00. 1) Progetto di messa a norma della palestra Scuola Primaria Pasquale Mancini di importo pari a € 309.000. La Giunta Regionale ha destinato 89,5 milioni di euro alla riqualificazione strutturale degli edifici scolastici per metterli in sicurezza e renderli maggiormente fruibili, così tutti quei Comuni che erano in graduatoria per i fondi CIPE potranno giovarsene. Fra i Comuni in graduatoria che si erano attivati e presentato un progetto, già valutato e selezionato, figura il Comune di Crispiano che in questo modo si vedrà finanziare il progetto di messa a norma della palestra della Scuola Primaria Pasquale Mancini. Occorrerà nei prossimi mesi completare la fase di progettazione, per la quale l’Assessorato all’Urbanistica e Lavori Pubblici ha già pianificato le procedure da seguire e quindi procedere alla successiva aggiudicazione dei lavori. In questa maniera Crispiano, oltre alla palestra della Giovanni XXIII dove i lavori procedono spediti, potrà giovarsi di una seconda palestra anche questa conforme alle prescrizioni sulla sicurezza. Con soddisfazione, a tre anni dal nostro insediamento, in materia di Lavori Pubblici questa Amministrazione “Per cambiare Crispiano” guidata dal Sindaco Egidio Ippolito, sta centrando gli obiettivi prefissati, realizzando interventi che stanno proiettando Crispiano in una ristretta elìte di eccellenza, raggiungendo nell’edilizia scolastica e pubblica in generale traguardi fin qui mai raggiunti, con grandi ricadute positive sui cittadini e su un territorio che assurge a livelli di qualità sempre più alti. 2) Progetto di mitigazione del rischio idrogeologico del territorio comunale di importo pari ad € 5.850.000,00. La Giunta Regionale ha stanziato 80 milioni di euro per interventi strutturali di prevenzione e mitigazione del rischio idraulico contro il dissesto idrogeologico. Sono stati ammessi al finanziamento 19 Comuni che si sono visti assegnare queste risorse sulla base di una specifica scheda istruttoria con dati ed informazioni tecnico-amministrative e l’inserimento delle istanze nell’Area ReNDiS (Repertorio Nazionale interventi Difesa del Suolo). Fra i Comuni beneficiari anche il Comune di Crispiano con un finanziamento di € 5.000.000,00. In proposito si sono scritte e dette tante cose, con meriti che sono stati ascritti a chi oggi rappresenta istituzionalmente il territorio di Crispiano presso la Regione Puglia, il Cons. Renato Perrini, e rivendicazioni avanzate, o forse millantate da parte di altri che in Regione o al Comune non ci sono più da tempo. Nulla è stato detto, invece, sul ruolo fondamentale svolto al riguardo dall’Assessorato all’Urbanistica e Lavori Pubblici del Comune di Crispiano che fattivamente, da due anni, lavora per arrivare a questo risultato. Per dimostrare tutto ciò – come siamo soliti fare – faremo parlare i fatti attraverso le carte, in particolare: la D.G.C. n. 73 del 02.04.2015, la Determina Dirigenziale n. 488 del 14.04.2015 e la D.G.C. n. 202 del 30.07.2015. La D.G.C. n. 73 del 02.04.2015 muove dalle premesse che il territorio di Crispiano, per le particolari caratteristiche e morfologia del terreno, è soggetto a rischio idrogeologico perché vi insistono numerosi canali e gravine e per questo, al fine di preservare il territorio dall’erosione e dalle inondazioni, è necessario condurre uno studio idrologico finalizzato all’individuazione dell’ampiezza del bacino di captazione delle acque meteoriche e delle relative problematiche. Pertanto il Comune di Crispiano, su iniziativa dell’Assessorato di riferimento, ha ritenuto opportuno dotarsi di uno specifico studio di fattibilità operativo per intercettare stanziamenti pubblici onde finanziare i lavori necessari alla mitigazione del rischio idrogeologico, dando mandato al Dirigente dell’Ufficio Tecnico Comunale di predisporre al riguardo gli atti gestionali conseguenziali. Di qui la Determina Dirigenziale n. 488 del 14.04.2015 con la quale il Dirigente dell’Ufficio Tecnico Comunale pro tempore affidava l’incarico per la redazione di tale studio di fattibilità ad una società qualificata con prestazioni significative nel settore, per un importo di € 5.000,00. Atteso che per candidare a finanziamento il progetto anzidetto era comunque necessario approvare da parte della Giunta Comunale non uno studio di fattibilità, bensì un progetto preliminare, in data 30.07.2015 il medesimo veniva adottato con D.G.C. n. 202. Ben vengano e siano pure benedette, dunque, le sinergie e le collaborazioni ai vari livelli istituzionali, se portano come nel caso di specie benefici al territorio, ma – ripeto, nel pieno rispetto e plauso per quanti si siano altrimenti spesi in ambito regionale per il felice esito della medesima causa – non poteva continuare a passare sotto silenzio il ruolo attivo e propositivo svolto dall’Assessorato all’Urbanistica e Lavori Pubblici di Crispiano e dei suoi addetti, tanto in ordine a questi due progetti per i quali sono stati riconosciuti i finanziamenti, quanto per gli altri 24 progetti che sono ancora in itinere. Tanto è stato fatto, ma concentriamoci su quanto ancora rimane da fare in questi due anni che si annunciano ancora più produttivi di risultati. Assessore Urbanistica e Lavori Pubblici (Michelangelo SERIO)

Fonte: L’Assessore ai Lavori Pubblici e Urbanistica