CAMBIO DATA VISITA MINISTRO DEL SUD A CRISPIANO

Print Friendly, PDF & Email

VENERDI 24 MAGGIO VISITA ISTITUZIONALE A CRISPIANO DEL MINISTRO PER ILSUD BARBARA LEZZI

Il 24 Maggio sarà a Crispiano (TA) il Ministro per il Sud Barbara Lezzi, lo annuncia il SindacoLuca Lopomo.La lunga visita istituzionale comincerà con l’inaugurazione ed il taglio del nastro del Nuovo Parco del Vallone, un intervento voluto fortemente dalla precedente amministrazione e che in continuità amministrativa la Giunta Lopomo ha portato a termine non senza difficoltà dovute soprattutto a lungaggini burocratiche e a paradossali carenze progettuali come la mancanza di congrue uscite di sicurezza pur essendo pensata come un’area eventi. “ Abbiamo fatto di tutto per non dover restituire il finanziamento portando a termine i lavori neitempi stabiliti, anche se, appena insediati” dichiara il Sindaco Lopomo “ è stato difficile comprendere come mai per un intervento così importante e complesso ci fossero così tante carenze progettuali alle quali, tuttavia, porremo rimedio nei prossimi mesi, ma era importante chiudere ilavori e consegnare questo bene pubblico alla cittadinanza”.La visita del Ministro Lezzi continuerà con l’incontro dei funzionari e dei dipendenti degli uffici Comunali “ Ci teniamo molto” continua il Sindaco “ perchè riteniamo importante sia che i nostri dipendenti, che ogni giorno svolgono in situazioni davvero improbe il loro lavoro, siano gratificati da una visita così autorevole e rara per Crispiano, e che soprattutto il Ministro si faccia portavoce di quanto sia difficile oggi amministrare piccoli Comuni come il nostro sempre alle prese con carenza di personale, carenza di risorse e continui eccessi burocratici che impediscono troppo spesso agli enti, specialmente qui al Sud, di rispondere con efficacia ed efficienza alle legittime richieste dei cittadini”La visita terminerà con una conferenza presso la sala Consiliare Giuseppe Giacovazzi alle ore 12.00dal tema “ IL RILANCIO DEL SUD, COSA STA FACENDO QUESTO GOVERNO” alla presenza dei cittadini e dei Sindaci, Imprese e parti sociali del territorio.