Sulla via dei diritti – Mostra itinerante “Com’eri vestita?”

Print Friendly, PDF & Email

Comune di Crispiano, Distretto Sociosanitario – Ambito territoriale n.5 e Comune di Martina Franca, insieme a numerose Associazioni locali sono impegnati a dare vita a tre importanti eventi con il titolo: “Sulla via dei diritti”. Un titolo fortemente evocativo che rimanda ai diritti delle donne,  conquistati con infinite lotte, affermati con specifiche norme, difesi quotidianamente, ma comunque sempre costantemente insidiati, ignorati, violati nella famiglia, nel lavoro, nella società. 

E’ lungo questo filo rosso che il nutrito cartello delle associazioni  (Il Futuro è di Tutti, Spi Cgil Lega Di Crispiano, Ascolto&Aiuto, Circolo Arci – Uisp Crispiano “Mariella Leo”, Idee In Movimento, Accademia Puccini, Asd Liberty, Asd  Dance 4life, Dimensione Danza, Asd Isla Cubana, Circolaboratorionomade, Nove Lune, Proloco, Protezione Crispius, Asd Rainbow Volley), con la preziosa collaborazione dell’associazione Sud Est Donne del Centro Antiviolenza “Rompiamo il silenzio” si é ritrovati per declinare i tanti modi con cui le donne sono discriminate, colpevolizzate, violentate. 

Tempo permettendo,si inaugura il 12 novembre alle ore 17 presso la Biblioteca Civica “C. Natale” la mostra itinerante dal titolo emblematico “Com’eri vestita?”, il cui obiettivo è destrutturare gli stereotipi che colpevolizzano le donne vittime di stupro  ed evidenzierà in maniera plateale l’infondatezza dello stereotipo che è alla base del “te la sei cercata”.

Il 20 novembre alle ore 16,30 presso la stessa Biblioteca, in via Roma interverrà una protagonista di quelle lotte: la prof.ssa Teresa Zaccheo. Seguirà un percorso storico a più voci che ha portato all’affermazione dei diritti civili.

Per evidenziare come spesso i diritti siano sanciti formalmente ma ignorati sostanzialmente, è previsto l’intervento dell’avv. Annalisa Montanaro, che evidenzierà anche i rischi di un azzeramento delle conquiste che si annidano nel ddl Pillon, caduto nel limbo. Concluderà la serata, intervallata da stacchi musicali dell’Accademia Puccini, la dott.ssa Antonia Palmisano parlando della complessità psicologica delle relazioni che sfociano in violenza.

Il momento conclusivo di questo percorso sarà la marcia silenziosa  del 24 novembre, con inizio alle ore 10,30, dal Parco S. Maria Goretti e arrivo in Piazza Madonna della Neve,  per ricordare le vittime del femminicidio, per fermare questa strage silenziosa e per riflettere sulle responsabilità individuali e collettive di un fenomeno che ci interpella come persone. Saranno letti brani evocativi del tema trattato e mostrati oggetti e gesti simbolici.

Interverranno l’Assessore ai Servizi Sociali Aurora Bagnalasta, Chiara Lodeserto in rappresentanza dei Gruppi e Movimenti di Crispiano, Rosy Paparella e Angela Lacitignola per i Centri Antiviolenza Sud Est Donne.

Fino al 18 novembre, nei seguenti esercizi commerciali delle principali vie di Crispiano, sarà allestita una mostra di abito e di fotografia:  Hiding Cartoleria, Abbigliamento dalla Testa ai Piedi, Abbigliamento di Laura Fumarola, Bobby la Sartoria, Farfalle e Colibrì, Ottica Ruvio, Mode Chiarelli, Maravilya, Linea Bimbi, Abbigliamento di Katia Carbotti, Sposa Amata, Arredamenti Paciulli, Noi Bimbi, Nenè, Creazion Pregiate e Margent.

                                                                                              Michele Annese