Il mondo ‘virtuale’ del sito internet di Crispiano

Print Friendly, PDF & Email

CRISPIANO – Se c’è deve funzionare. Il sito internet ufficiale del Comune di Crispiano, in rete da oltre un anno e mezzo, stenta a decollare.
Scarsi gli aggiornamenti delle pagine: stando alla realtà, virtuale della “rete civica comunale”, l’ultimo Consiglio comunale dello scorso 18 maggio non c’è ancora stato, se è vero che la pagina delle “Delibere del Consiglio comunale” è ferma al mese di aprile. C’è un arretrato più o meno costante.
Idem, o forse peggio, per la pagina che dovrebbe ospitare i ‘link’ alle delibere della Giunta comunale: la più recente tra quelle catalogate risale al 24 aprile scorso (ultima nostra visita on line sabato 26 maggio 2007 alle ore 15,36). Eppure l’Amministrazione Laddomada ci risulta che continui ad incontrarsi almeno due volte a settimana, tradizionalmente il martedì e il giovedì mattina. Per fare cosa? Per saperlo, per conoscere le ultime decisioni politiche comunali bisogna recarsi di persona a dare un’occhiata alla bacheca dell’Albo pretorio all’entrata del municipio, o aspettare i tempi lunghi di internet.
È un po’ troppo datata l’ultima delibera presente sul sito municipale, per un sito che non deve considerarsi un semplice archivio storico, ma uno strumento di e-government, ossia di amministrazione che usa sistemi informatici a beneficio degli utenti, i cittadini. Prendiamo questo sito per un semplice archivio storico? Anche così, però, ci sarebbero delle pecche. La stessa pagina delle ‘Delibere di Giunta’ contiene ormai solo le delibere dell’anno in corso. Scomparse quelle del 2006. La pagina degli ‘Eventi’ è semplicemente vuota.
Attenzione, però: guai a prendersela con i precari che materialmente si occupano di mandare in Rete le nuove delibere amministrative. Facciamo nostro lo slogan sessantottino ricordato da Michele Serra in un suo editoriale sul mondo del lavoro, pubblicato in prima pagina su Repubblica venerdì scorso: “A stipendio di merda, lavoro di merda”.
Dopo un anno e mezzo circa dall’inaugurazione delle pagine internet crispianesi, datata gennaio 2006 (fino ad allora il sito comunale era stato fuori uso per oltre due anni) www.comune.crispiano.ta.it è ancora insufficientemente funzionante. Forse è il caso di considerarla una scelta politica, punto e basta.

Fonte: Cataldo Zappulla