SI BARRICA PER ORE IN CASA CHIEDENDO DELLA MOGLIE POI SI CONSEGNA AI CC

Print Friendly, PDF & Email

.«Voglio parlare con mia moglie entro cinque minuti, dopodiché mi farò saltare in aria». Sono le parole con cui un uomo di Crispiano si è rivolto telefonicamente ai carabinieri nel primo pomeriggio di ieri.
Autore della telefonata Francesco Tallarico, 73 anni, nato a Crotone ma residente a Crispiano. L’uomo ha chiamato la caserma dei carabinieri dal proprio cellulare, chiedendo di parlare con la sua compagna ed aggiungendo che subito dopo il colloquio si sarebbe tolto la vita, facendosi esplodere col gas insieme alla sua casa. Tallarico era nella sua abitazione, ubicata a ridosso della ferrovia e di alcuni palazzi in costruzione. Qui sono intervenuti immediatamente i carabinieri della locale stazione, coordinati dal luogotenente Cosimo Vinciguerra e gli agenti di Polizia municipale Tonia Greco e Luciano Console. Per ore i militari hanno comunicato con l’uomo telefonicamente per cercare di convincerlo a desistere dal suo proposito. Verso le 18 circa Tallarico è uscito dall’abitazione ed ha trovato dinanzi a sé i Vigili urbani. A quel punto ha chiamato il marito della Greco, dicendo: «Vado dai carabinieri, ma solo con te». L’uomo ha quindi raggiunto la casa e Tallarico è entrato nella sua auto, recandosi in caserma.
Tallarico, che in passato ha svolto svariate attività, già diversi anni fa si era già barricato in casa e solo dopo mezza giornata i carabinieri erano riusciti a farlo uscire.

Fonte: Paola Guarnieri

Share and Enjoy !

0Shares
0 0 0