Lunedì 26 ottobre ore 12.00 Inaugurazione dell’Ambulatorio Infermieristico per la cronicità e la pre

Print Friendly, PDF & Email

Inaugurazione dell’Ambulatorio Infermieristico per la cronicità e la prevenzione ed il trattamento delle lesioni cutanee Lunedì 26 ottobre, ore 12.00, sarà inaugurato il nuovo ambulatorio infermieristico del Poliambulatorio del Distretto 5 Sede di Crispiano (Via delle Olimpiadi 5 Crispiano). Interverranno, Vito Egidio Ippolito, Sindaco Comune di Crispiano; Giuseppe Delfino, Assessore alla Cultura, Angela Basile, Assessore alle Politiche Sociali di Crispiano, Vito Pasculli Assessore alle Politiche Sociali e Sanitarie Ufficio di Martina; Stefano Rossi, Direttore Generale ASL di Taranto ; Rosa Giordano, già Direttore del Distretto 5 di Martina Crispiano, Loredana Pergolesi Dirigente delle Professioni Sanitarie del Territorio, Michele Emiliano, Presidente della Regione Puglia e S.E. Mons. Filippo Santoro,Vescovo di Taranto. Una nuova “casa” per i cittadini Da mercoledì 14 ottobre si attiva il nuovo ambulatorio infermieristico territoriale presso il Poliambulatorio di Crispiano,Via delle Olimpiadi, 5. L’attivazione dell’ambulatorio riguarderà il piano terra dell’edificio, preposto alla erogazione di cure infermieristiche organizzate e gestite direttamente da personale infermieristico, per quei pazienti che non richiedono ricovero neanche a ciclo diurno. La struttura collocata nel territorio (A.I.), risponde all’esigenza di: – Fornire risposte ai bisogni sanitari della popolazione che richiedono l’intervento dell’infermiere. – Dare possibilità ai cittadini di usufruire di cure minime assistenziali,in una rete di servizi integrata con l’ospedale, l’ambulatorio infermieristico ospedaliero, gli ambulatori, il centro delle cure domiciliari e i medici di famiglia. – Evitare il ricorso a prestazioni sanitarie improprie (accessi costosi ai punti di pronto soccorso). A chi è rivolto: a tutti i cittadini indipendentemente dall’età, in particolare ai soggetti anziani in stato di parziale non autosufficienza, deambulanti. Il paziente si sentirà “a casa”, insieme alla sua famiglia ei professionisti sanitari parteciperanno attivamente alla definizione del percorso assistenziale (empowerment del paziente e della sua famiglia), il tipo di intervento e le relative modalità di attuazione. Obiettivi generali e specifici: – Migliorare l’offerta dei servizi erogati dall’ASL – Deospedalizzare e demedicalizzare la cura dei pazienti; – garantire la presa in carico dei cittadini attraverso la continuità assistenziale tra ospedale e servizi sanitari territoriali; – garantire la continuità delle cure infermieristiche indicate nell’ambito delle visite specialistiche, dopo la dimissione ospedaliera, dall’ADI, Ospedale di Comunità. – attivare un percorso ambulatoriale per la presa in carico delle persone con lesioni cutanee; – aiutare il paziente che ne è affetto a migliorare la propria qualità di vita rispetto ai disagi correlati alla presenza della lesione. E’ dimostrato che i malati cronici, quando ricevono un trattamento integrato e un supporto all’assistenza e al follow-up possono migliorare e ricorrere meno ai ricoveri ospedalieri. Lo staff Direzione Generale ASL-TA

Fonte: c.s. a cura dello staff Direzione Generale ASL-TA